Una serata con Maurizio Garuti - Comune di Castel Maggiore

Eventi - Comune di Castel Maggiore

Una serata con Maurizio Garuti

Una serata con Maurizio Garuti

Alle ore 21.00 la Biblioteca Natalia Ginzburg ospita un incontro con Maurizio Garuti che presenta i suoi libri:

  • La colpevole (Pendragon, 2022)
  • La solitudine di Carlo Alberto. La saga dei Pizzardi (Minerva, 2022)

 

Introduce Belinda Gottardi, sindaca di Castel Maggiore

Dialoga con l’autore Manuela Cavicchi

Letture di Saverio Mazzoni


LA COLPEVOLE (Pendragon, 2022)

Una telefonata dall’ospedale di una città lontana avverte Nanni che sua madre sta per essere dimessa, ma non è in grado di camminare e non c’è nessuno nelle vicinanze a cui possa essere affidata. Nanni cade dalle nuvole, non sapeva neppure che fosse ricoverata. Per lui quella donna è poco più di un’estranea. Una colpa lontana e misteriosa l’ha esclusa dalla sua vita, condannandolo a un’infanzia di solitudine e di buchi neri. Soltanto un felice matrimonio ha posto fine a quel doloroso periodo dal quale ora gli giunge un segnale inaspettato con una richiesta di aiuto. Ma cos’era successo, allora? Nanni conserva nella memoria pochi frammenti della sua primissima infanzia. Ricorda che la madre, durante la guerra, si incontrava con un ufficiale tedesco e che lui, bambino di tre anni e mezzo, veniva affidato a una vicina. Poi, la notte prima della Liberazione, era avvenuto qualcosa di terribile, di cui conserva solamente barlumi confusi. Nanni, incoraggiato dalla moglie, parte per l’ospedale della città lontana. Sarà un viaggio grazie al quale, attraverso una serie di scoperte emozionanti, potrà ricomporre i tasselli mancanti della sua vita.


LA SOLITUDINE DI CARLO ALBERTO - I Pizzardi, una saga familiare (Minerva, 2022)

Vengono dal nulla, quando il sangue nobile era tutto o quasi. Il primo a farsi luce è Francesco Pizzardi sul finire del Settecento. Traffica con l’esercito di Napoleone, diventando fornitore di vettovaglie. Con i quattrini compera una miriade di poderi a basso costo, ex proprietà ecclesiastiche o nobiliari. I suoi figli proseguono l’espansione realizzando una specie di regno terriero nella pianura fra Bologna, Bentivoglio e Castel Maggiore che fondano e battezzano ex novo. Il Papa, sovrano dello stato pontificio, nobilita il loro sangue, e li fa marchesi.
Luigi Pizzardi, patriota, industriale, proprietario terriero, è il primo sindaco della città dopo l’annessione al Regno d’Italia. Vittorio Emanuele II lo nomina senatore. La potenza della stirpe è al culmine. Ma i suoi quattro figli intraprendono strade diverse: qualcuno si perde in follie, qualcun altro nella follia. È un mezzo naufragio. Il solo Carlo Alberto Pizzardi resta al timone dell’impresa. Riporta in auge l’impero di famiglia, stabilendo la sua capitale a Bentivoglio dove restaura il castello, costruisce palazzi fra cui l’ospedale, bonifica paludi, è padrone di tutto, escluso solo il municipio. Ma alla fine, ultimo esponente del casato, compie una scelta clamorosa, della quale i bolognesi gli sono ancora grati.
Una storia vera che l’autore sa rendere avvincente come un romanzo.

Il libro nasce da un progetto dei Comuni dell’Unione Reno Galliera in occasione del centenario della morte di Carlo Alberto Pizzardi (1922-2022)


 

categoria
Benessere Sociale - Welfare, cultura, salute, casa, sport
dove
Biblioteca Comunale N.Ginzburg, Via Bondanello 30, Castel Maggiore
quando
telefono
051713017
e-mail
biblioteca.cm@renogalliera.it;
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (104 valutazioni)