Bilancio consuntivo 2020 - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Bilancio consuntivo 2020

 
Bilancio consuntivo 2020

Nella seduta del Consiglio comunale del 28 aprile l’approvazione del bilancio consuntivo 2020, a cura dell’Assessore Matteo Cavalieri, ha costituito l’occasione per fare il punto sull’impegno del comune a fronte dell’emergenza Covid.

Cavalieri, ha riepilogato le principali voci di intervento:

"Gli interventi realizzati nell’anno dell’emergenza 2020 hanno pesato sul bilancio comunale per 1 MILIONE di € e solo in parte supportati dai trasferimenti da parte dello Stato, ER o altri soggetti. La maggior parte direttamente dal comune con l’impiego del proprio avanzo e delle proprie risorse.

  1. Abbiamo distribuito a tutta la popolazione mascherine e dpi nel momento in cui tale dispositivo di prevenzione sanitaria era difficilmente reperibile. Così come facciamo con i dipendenti comunali e collaboratori
  2. Abbiamo previsto la sanificazione dei giochi per i bambini nei parchi cittadini e negli edifici comunali
  3. Abbiamo rinviato la scadenza del pagamento di tutti i tributi comunali come la TARI
  4. A proposito di TARI abbiamo confermato le tariffe del 2019, abbiamo reso possibile pagare in 3 rate e siamo intervenuti in maniera importante a sostegno delle attività economiche e produttive del territorio riconoscendo riduzioni dal 25% al 50% della parte variabile, investendo 225.000€
  5. Abbiamo ancora prima dei provvedimenti nazionali esentato dal pagamento della COSAP per il 2020 tutti i pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande e per specifiche attività di commercio al dettaglio Ma anche per le iniziative connesse con le attività sportive, socio-ricreative e culturali. Oltre ad aver ridotto le tariffe per il commercio in area pubblica.
  6. Abbiamo promosso in coordinamento con le org. Di volontariato e le associazioni, il servizio di consegna a domicilio della spesa, la distribuzione di generi alimenti o i compiti a casa dei bambini: garantendo alle realtà del territorio un sostegno e contributo;
  7. Abbiamo erogato specifici contributi per le famiglie in difficoltà, le cui condizioni sono state ulteriormente peggiorate a causa del covid19. Parliamo di oltre 300.000€
    1. Buoni spesa per €. 195.300
    2. Contributi per l’affitto €. 36.364
    3. Contributi per le famiglie €. 35.677
    4. Integrazioni rette CRA €. 33.955
  8. Nel periodo estivo abbiamo contribuito alla realizzazione dei centri estivi in collaborazione con le scuole paritarie e operatori privati, al fine di mettere in condizione le famiglie di poter continuare a svolgere le normali attività lavorative sapendo i propri figli in luoghi sicuri.  Investendo €. 118.348 (dallo stato 41.459,89)
  9. Abbiamo esentato le famiglie dei costi per i servizi alla persona (nidi, scuole materne, trasporto ecc) per i periodi di non utilizzo, facendoci carico noi dei relativi costi fissi, ed anche nel momento in cui abbiamo riaperto i servizi scolastici abbiamo sostenuto noi i relativi maggiori costi.
  10. Abbiamo fornito alle scuole del territorio nuovi banchi per garantire lo svolgimento delle lezioni, nonché la realizzazione di interventi strutturali per assicurare il distanziamento di alunni ed insegnanti per €. 127.796
  11. Rimanendo sempre in tema di servizi scolastici, siamo intervenuti sostenendo i maggiori costi per metterli in sicurezza per €. 62.000:
    a. aumentando il personale durante il pre/post scuola e per l’acquisto di DPI
    b. aumentando il personale per il servizio di refezione scolastica nonché per l’acquisto di materiali ad hoc per la somministrazione dei pasti nel rispetto delle regole anticovid
    c. aumentato il personale per il trasporto scolastico, acquisto di strumenti di sanificazione dei mezzi, DPI e plexiglass
  12. Siamo intervenuti riducendo il contributo di costruzione per interventi di riqualificazione del tessuto edilizio esistente, le cui pratiche sono in corso
  13. Abbiamo intensificato la presenza della PM e quindi della vigilanza sul territorio
  14. Siamo intervenuti a sostegno delle attività commerciali locali per stimolare gli acquisti ed incrementare le vendite oltrechè con gli interventi di cui prima, investendo in iniziative, eventi, piattaforma ad hoc per promozione delle attività ecc
  15. Abbiamo riconosciuto ad associazioni e società che sul territorio fruiscono a titolo oneroso di locali comunali un sostegno economico straordinario nei termini della riduzione del canone per l’anno 2020 in ragione del 25%. Oltre alla possibilità di rateizzare le quote per le utenze 2020 che debbano essere rimborsate all’amministrazione.
  16. Abbiamo realizzato un servizio di counselling telefonico psicologico gratuito a sostegno e supporto delle persone sole ed isolate.
  17. Con tenacia abbiamo messo in campo la nostra “resilienza” riorganizzando le nostre attività (non solo Urp o sportelli vari) ma anche le rassegne culturali e musicali in versione 2.0, rendendole fruibili online. Ma anche le consulte o il percorso di bilancio Partecipativo.

Questi sono solo alcuni dei molti provvedimenti ed azioni che realizzati nel corso del 2020, per quanto riguarda le Politiche sociali e sociosanitarie, la relazione presentata in Consiglio comunale dall'Assessore Paolo Gurgone presenta un quadro completo degli interventi di sostegno realizzati nel corso del 2020.

 

Continueremo a raccogliere le istanze che ci giungono, facendole laddove possibili e condivisibili nostre, dovendo nel contempo garantire la sostenibilità delle misure adottate.

Abbiamo la responsabilità di far quadrare i conti del Comune di Castel Maggiore, cercando di aiutare chi è più in difficoltà e nello stesso tempo non smettere di programmare per il futuro. 

I nostri bilanci (2020 e 2021) sono bilanci SOLIDI e SOLIDALI che si reggono su 3 pilastri fondamentali:

  • investiamo risorse proprie (senza aumentare le tasse)
  • Aiutiamo le fasce più colpite dalla crisi
  • Realizziamo investimenti per essere pronti e competitivi quando la tempesta sarà passata"

Pubblicato il 
Aggiornato il