Reazione all’emergenza Covid - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Reazione all’emergenza Covid

 

 

Salvaguardia e assestamento di Bilancio 2020: Castel Maggiore reagisce all’emergenza Covid

Maggiori spese, minori entrate, rilancio degli investimenti

 

L’assestamento approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 29 luglio prevede maggiori spese correnti per circa 378.000, di cui 86.000 connesse all’emergenza Covid, con particolare riferimento alle spese per sanificazione dei giochi nei parchi, per i centri estivi e per la realizzazione di nuovi servizi web, in particolare l’adeguamento del sito istituzionale e il progetto URP 2.0, con lo sviluppo dei servizi online per cittadini e imprese e l’introduzione di servizi e nuove modalità di relazione “da remoto” con l’utenza.

A fronte di delle maggiori spese, vi sono minori entrate connesse all’emergenza Covid, in particolare la riduzione della TARI per le imprese e aziende del territorio per 225.000 € e la sospensione del pagamento di dilazioni sottoscritte per 34.000 €.

Il Comune ha risposto a queste maggiori spese e minori entrate grazie principalmente a contributi dello Stato, della Regione, all’applicazione di risorse proprie derivanti dall’avanzo di amministrazione per 260.000 euro e anche a risparmi derivanti da indennità di carica inferiori alle previsioni, da economie sulle spese di personale, da economie sui consumi di acqua ed energia.

 

Per quanto riguarda gli investimenti, sono previste maggiori spese dovute principalmente a manutenzioni su strade, scuole, impianti sportivi, lavori vari per 430.000 € e al completamento del finanziamento della nuova biblioteca per ulteriori 2.300.000 €.

Le nuove spese sono affrontate con risorse proprie, derivanti dall’avanzo di amministrazione, ma anche grazie a oltre 3 milioni di euro derivanti da contributi regionali e statali (in particolare, 2 milioni di euro dal MIUR per il nuovo polo scolastico e 1 milione di euro tramite la Regione per l’allargamento di via Bondanello).

Tra le opere in programma nel triennio 2020-2022, oltre alla nuova biblioteca, al completamento del polo sicurezza, al nuovo polo scolastico in zona Ronco, l’allargamento di via Lirone per l’accesso alla Nuova Galliera e interventi di sicurezza sismica nelle scuole.

 

Il bilancio del comune di Castel Maggiore si presenta solido e sano: non sono attivi mutui e non ne sono previsti; è il risultato delle ottime gestioni delle amministrazioni che si sono succedute e di una macchina amministrativa efficiente e attenta, una situazione finanziaria che ha consentito di riorganizzare attività e investimenti per il prossimo triennio anche alla luce dell’emergenza Covid19.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il