Il Bilancio consuntivo 2022 - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Il Bilancio consuntivo 2022

 
Il Bilancio consuntivo 2022

In Consiglio comunale il bilancio consuntivo 2022

 

Conseguenze dell’emergenza Covid e della guerra in Ucraina, debito pubblico locale azzerato, lotta all’evasione ed elusione fiscale

 

Nella seduta del 26 aprile il consiglio comunale ha approvato il bilancio consuntivo 2022: si tratta di un momento molto importante che serve a rendere conto alla nostra comunità di come sono state utilizzate le risorse a disposizione del Comune, di fronte al Consiglio Comunale, che ha la competenza per l’approvazione definitiva.

L’Assessore ai servizi finanziari Matteo Cavalieri spiega: “la fase della rendicontazione è una fase tecnica, fatta di cifre e numeri, ma essa rappresenta un documento dal contenuto fortemente politico, che permette al Consiglio Comunale di esercitare la sua attività di indirizzo e controllo”.

Cavalieri ha sottolineato anche che “il 2022 è stato caratterizzato dai postumi della pandemia e dalla la crisi internazionale a seguito della guerra Russo-Ucraina che ha causato una forte impennata dei costi delle materie prime, del gas e dell’energia elettrica con importanti ripercussioni sui bilanci”.

 

La gestione finanziaria ha registrato spese per complessivamente per €. 18.574.493, superiori del 17% rispetto al 2021.

  • Spese Correnti 13.842.772 (sono pari al 75% e sono +5% del 2021)
  • Spese in conto capitale 4.731.720 (raddoppiate rispetto al 2021)

Le varie emergenze hanno chiaramente avuto un impatto anche sulla prestazione di molti servizi e sullo sviluppo di molti dei nostri progetti, ai quali abbiamo dovuto far fronte investendo laddove necessario maggiori risorse.

I capitoli dedicati all’istruzione ed all’inclusione sociale rappresentano il cuore della spesa corrente complessiva dell’ente, in particolare le voci principali sono:

  • € 1.941.306 per Istruzione e diritto allo studio (+5%)
  • € 746.725 per i trasporti e la mobilità (+15%)
  • € 2.359.369 per i diritti sociali, politiche sociali e le famiglie (+10%)
  • € 3.742.890 per sviluppo sostenibile e cura del territorio e dell’ambiente

 

Per quanto riguarda gli investimenti, nel corso del 2022 il comune ha impegnato risorse in conto capitale per €. 4.731.720.

Tra i principali interventi:

  • Proseguito i lavori per le nuove scuole per €. 1.747.932 e per la nuova Biblioteca per €. 1.198.881
  • Manutenzione straordinaria di strade, piazze, scuole e lavori per €. 818.288
  • Interventi di efficientamento energetico per 179.884 €

 

Per quanto riguarda le entrate, che assommano a circa 20 milioni di euro, da sottolineare che i trasferimenti da Stato e regione sono in calo, le fonti principali di finanziamento sono quelle tributarie, ed è da sottolineare l’impegno per il recupero delle morosità, dell’evasione ed elusione fiscale, che ha portato alla verifica di 6.583 posizioni su un totale di 25.851 contribuenti, con l’accertamento di quasi 1 milione e mezzo di euro (+34% sul 2021) di cui € 301.240 già incassati.

Cavalieri osserva che “La lotta all’evasione rappresenta un obiettivo importante di questa amministrazione su cui continueremo ad adottare tutte le misure che sono nelle nostre facoltà di cui l’ultima la collaborazione con una realtà privata specializzata nelle segnalazioni qualificate”.

Grazie a una tradizione amministrativa particolarmente virtuosa, Castel Maggiore rimane un comune privo di debiti, che autofinanzia le opere senza maggiori costi a carico dei cittadini (la media nazionale 2021 dell’indebitamento pro capite enti locali è € 2.024.94), e rimane un comune in cui le entrate ordinarie coprono le spese correnti.

Lo stato di salute del bilancio è dimostrato anche dall’indice di rigidità di bilancio (spese di personale e ammortamenti dei mutui): nei comuni a livello nazionale è del 38 %, a Castel Maggiore è del 14%: Cavalieri sottolinea che “questo dato è importante perché più questa percentuale è elevata più è difficile per il comune poter comprimere le proprie spese e indirizzare le proprie azioni diversamente”.

 

Da sottolineare che, grazie alla partecipazione ai bandi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza finanziati dall’Unione Europea, al nostro comune sono stati assegnati ad oggi oltre 17.700.000 €, destinati ad edilizia scolastica, digitalizzazione, riqualificazione urbanistica, efficientamento energetico.

Infine, Cavalieri sottolinea il dato relativo alla generale prontezza dei pagamenti che si attesta ad una media di -36 giorni, con beneficio per aziende e fornitori.

 

Soddisfatta la sindaca Gottardi: “Le risultanze del bilancio 2022 confermano la tenuta dei conti del Comune e dimostrano che questa Amministrazione è riuscita a coniugare il sostegno al tessuto socio-economico con il mantenimento degli equilibri di bilancio. Un risultato che ci consente di avere una solida base sulla quale programmare i prossimi anni, che dovrà tener conto sia della delicata fase sociale ed economica che stiamo attraversando, ancora segnata da difficoltà, sia dalla necessità di sostenere la ripartenza delle attività dopo tre anni segnati dalla pandemia e dalla crisi internazionale”.

 

Guarda la presentazione e il dibattito in Consiglio comunale sul nostro canale Youtube:

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (629 valutazioni)