La pattumiera è una miniera - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

La pattumiera è una miniera

 
La pattumiera è una miniera

Sostenibilità, ambiente, economia, tariffe, futuro della gestione dei rifiuti: a Castel Maggiore si parla di rifiuti.

 

Ci sarà anche Giordano Del Chiaro, Assessore all’ambiente del comune "Rifiuti zero" di Capannori (LU), all’iniziativa CIVICS che il prossimo 7 aprile alle 20.45 al teatro Biagi D'Antona focalizzerà la gestione dei rifiuti a Castel Maggiore, insieme alla Sindaca Belinda Gottardi e al presidente di Geovest, Willam Maccagnani.

Luca De Paoli, vicesindaco e assessore all’ambiente, presentando l’iniziativa spiega: “Il Comune di Castel Maggiore intende davvero dare il proprio contributo affinché la Transizione Ecologica si trasformi in atti e azioni concrete. Occorre dedicare attenzione all’ambiente con coraggio e convinzione. Un tema prioritario è senza dubbio quello della raccolta differenziata dei rifiuti. Il corretto smaltimento dei rifiuti può rappresentare una opportunità concreta, non solo per il futuro dell’ecosistema e la salute delle persone, ma anche per abbattere gli sprechi e per la ricerca di nuove risorse ed energie. E’ una sfida che deve vedere coinvolti ognuno nel proprio campo e con massimo impegno, tutti noi. Nessuno escluso.

Abbiamo raggiunto in pochi anni l’80% di raccolta differenziata e abbiamo contenuto il più possibile i costi in un contesto storico veramente difficile soprattutto economicamente: è sotto gli occhi di tutti come prezzi e costi siano decisamente aumentati in ogni campo”.

 

Proprio in questi giorni sono state apportate alcune piccole ma importanti modifiche che consentono, in una visione complessiva, di contenere i costi e migliorare la raccolta. E’ stato introdotto un contributo per il ritiro del "verde leggero" (erba, fogliame) con abbonamenti annui a partire da 28,75 euro, ma rimane gratuito il conferimento presso i Centri di Raccolta e rimane lo sconto Tari per chi pratica il compostaggio domestico riutilizzando in loco gli scarti del giardinaggio e della frazione umida.

 

De Paoli osserva: “In questi ultimi 20 anni i prezzi sono cresciuti complessivamente del 33,4%, cui si aggiunge ora un tasso di inflazione annuo che - stando agli ultimi dati Istat - si attesta al 3,8% (anno 2021 - Fonte Altroconsumo). Attualmente a Castel Maggiore la TARI incide mediamente su di un nucleo famigliare di 3 persone in una abitazione di 100 mq per un importo medio annuo di 206,77 € (anno 2021), a fronte di una media regionale di 274 € a famiglia”.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (646 valutazioni)