Epica Festival - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Epica Festival

 

Epica Festiva

arti performative e linguaggi della scena contemporanea

 

dal 2 al 6 giugno; 15 e 16 giugno

Castel Maggiore – Pieve di Cento – Castello d’Argile – Bologna

 

Nasce e germoglia come frutto della semina di relazioni e azioni creative e culturali delle ultime cinque stagioni di
Agorà, Epica Festival, arti performative e linguaggi della scena contemporanea, nuova creazione teatrale a
cura di Elena Di Gioia.

 

Un nuovo festival.
Epica Festival, dopo un anno in cui il sistema teatrale si è fortemente isolato e forzatamente chiuso, intende rilanciare la centralità del sostegno a artisti generando occasioni di confronto, azioni di sostegno, attivando spunti di riflessione sull’alterazione e le trasformazioni avvenute a causa di questo anno pandemico “mai prima d’ora”.

"Mescolando le carte, ricombinando processi, progetti e prossimità, riflessioni e sostegno ad artisti e artiste, antenne della contemporaneità, rilanciando la relazione con il pubblico, negli orizzonti inquieti verso i quali intravvedere scenari possibili, per provare a ritrovarci compagni di viaggio nell’arte e nel teatro" Elena Di Gioia

 

"Il teatro e la cultura in generale rappresentano un settore produttivo fondamentale per la crescita e la socializzazione della nostra collettività. E’ importante ripartire in sicurezza e con nuovo “viaggio” di spettacoli e incontri con il festival Epica". Belinda Gottardi

 

Epica festival


A Castel Maggiore: 

Mercoledì 2 giugno

Villa Salina Malpighi - Primo Maggio

ore 18.30
Inaugurazione mostra Fireflies – Danza e paesaggio
foto di Paolo Cortesi dal progetto Le stagioni invisibili

ore 21.30
Mariangela Gualtieri
Voce che apre – rito sonoro

 

Venerdì 4 giugno 
Villa Salina Malpighi - Primo Maggio
Dalle ore 14 alle ore 21.30
apertura mostra Fireflies – Danza e paesaggio
foto di Paolo Cortesi dal progetto Le stagioni invisibili

 

Dalle ore 15 alle ore 17
Tavola rotonda: Che cosa raccontare? a cura di Elena Di Gioia e Lorenzo Donati
Prologo con Ritorniamo tutti nel mare! Fiorenza Menni legge il discorso di Frie Leysen per il premio Erasmo
Con Antonio Attisani, Roberta Ferraresi, Massimo Marino e gli artisti e artiste Roberto Latini, Fiorenza Menni, Giorgina Pi

 

ore 18.00, ore 20.00 
Roberto Latini / Fortebraccio Teatro
Venere e Adone (siamo della stessa mancanza di cui son fatti i sogni)
Durata 30 minuti

 

ore 19.00 
Compagnia Tiresia Banti – Antonio Attisani / César Brie
Boccascena – ovvero, le conseguenze dell’amor teatrale prova aperta con racconto
Durata 60 minuti

 

ore 21.30 
Bluemotion / Giorgina Pi
Tiresias
Durata 45 minuti

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il