Open      
motore di ricerca

74° anniversario degli eccidi nazifascisti

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

74° anniversario degli eccidi nazifascisti

notizia pubblicata in data : venerdì 05 ottobre 2018

1944

74° anniversario degli eccidi nazifascisti, Ottobre 2017

 

Settembre - Ottobre 1944: Castel Maggiore è teatro di scontri tra la Resistenza e gli occupanti e di gravi rappresaglie contro la popolazione per mano di truppe tedesche e brigate nere con gli eccidi del 3 e 12 settembre e quello di Sabbiuno di Piano, una strage che nella triste contabilità della guerra fa registrare, il 14 ottobre, trentatre vittime. 

 

Nel 74° anniversario, Castel Maggiore ricorda quel terribile 1944.

 

Domenica 14 ottobre, ore 10.00 parco delle Staffette Partigiane, Via Lirone

COMMEMORAZIONE DEGLI ECCIDI DEL 1944

Cerimonia di Onore ai Caduti con il Picchetto d’Onore del Reggimento Genio Ferrovieri

Interventi di

Marco Colli per il Comitato Provinciale della Lotta di Liberazione

Belinda Gottardi, Sindaco di Castel Maggiore

In caso di pioggia la manifestazione si svolgerà all’interno del Centro Sociale Pertini

 


Domenica 14 ottobre alle 11.15, presso la Sala Pasolini, il primo appuntamento della rassegna Consonanze ospiterà la presentazione di

PARTIGIANI DEL FUTURO 

il libro a fumetti a cura di Gianluca Varone e dell’ANPI di Castel Maggiore
dedicato ai temi della Guerra di Liberazione nel nostro paese, edito da Pendragon.

 

Pubblicato con il sostegno dell’amministrazione comunale e con il contributo di ASA, il libro presenta lo scenario di un futuro autoritario nel quale la memoria dei fatti della Resistenza è determinante per mantenere vivo il sogno della libertà.

Il fumetto è indubbiamente uno strumento efficace a livello divulgativo e troppo spesso derubricato a linguaggio di serie inferiore rispetto al libro. Va però definitivamente superata la convinzione che con esso ci si rivolga esclusivamente ai più giovani e che questa forma narrativa, che tiene insieme immagini e scrittura, sia la migliore per parlare a ragazzi che generalmente non leggerebbero altro sulla storia e nello specifico sul tema della Resistenza. 

Il lavoro realizzato da Gianluca Varone è l’esempio evidente di come sia possibile uscire da questo pregiudizio e creare un fumetto che partendo dai giovani sia in grado di parlare a tutti.

Una riflessione che ci mette in guardia dai pericoli del presente, da possibili svolte autoritarie che spingendo gli individui all’alienazione ne annullino la libertà e i diritti fondamentali.

 

ultima modifica:  08/10/2018
Risultato
  • 3
(42 valutazioni)