Miglioramento sismico nelle scuole - Comune di Castel Maggiore

archivio notizie - Comune di Castel Maggiore

Miglioramento sismico nelle scuole

 
Miglioramento sismico nelle scuole

Chiarimenti e informazioni riguardo agli interventi di miglioramento sismico nelle scuole
 
A seguito di alcune informazioni errate circolate sui social nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale di Castel Maggiore ritiene doveroso fornire ai cittadini alcuni chiarimenti.

 

Le scuole e gli edifici pubblici di Castel Maggiore sono sicuri: sono tutti stati controllati da vigili del fuoco e ingegneri strutturisti dopo il terremoto del 2012. In quel periodo, a seguito delle scosse, vennero anche eseguiti di interventi localizzati di consolidamento. 
Inoltre, abbiamo effettuato ulteriori verifiche sulla vulnerabilità sismica degli edifici scolastici, ed altre ne stiamo facendo, per verificare la possibilità di effettuare lavori di miglioramento sismico. 


Queste verifiche hanno portato a programmare lavori di miglioramento sismico per le scuole primarie Calvino e Bassi e l'asilo nido Anatroccolo: si tratta di interventi finalizzati ad aumentare la sicurezza strutturale esistente, per i quali, il Comune si è impegnato con interventi preventivati in € 250.000 per l’Anatroccolo, € 250.000 per il plesso Calvino, € 350.000 per le Bassi.
Per le Bassi e l’Anatroccolo i lavori sono già stati affidati, per il plesso Calvino siamo in fase di progettazione esecutiva.
Non tutti i lavori potranno essere eseguiti durante l’anno scolastico, ma nell’estate 2018 tutti gli interventi previsti saranno portati a termine. I dettagli del progetto sono disponibili sul sito del comune alla sez. amministrazione trasparente.

 

Gli edifici scolastici, come tutti gli edifici, pubblici e privati, sono conformi alle normative vigenti al momento della costruzione, ma il Comune ha ritenuto giusto intervenire con le opere di miglioramento della sicurezza sismica, anche in assenza di obblighi di legge. 
Considerando le condizioni più gravose, sotto le azioni sismiche, con gli interventi previsti si aumenta la resistenza dell’edificio mediante il miglioramento dell'indice di vulnerabilità dei meccanismi locali e globali ed il miglioramento del trasferimento delle sollecitazioni sismiche tra i vari elementi strutturali.

 

Gli interventi previsti nelle scuole seguono altri grossi interventi eseguiti negli ultimi anni.
Nel 2015 lavori per un totale di oltre 800.000 euro investiti in sicurezza delle scuole hanno riguardato la scuola elementare Bertolini di Via Curiel (importo lavori 260.000 euro), l’elementare Italo Calvino di Trebbo di Reno (82.331 euro), la scuola elementare Carlo Levi di Primo Maggio (20.717 euro), la scuola media Donini Pelagalli (220.000 euro), il centro infanzia Cipì-Gatto Talete (130.000 euro), Asilo nido in Via Lame a Trebbo (30.000 euro).

Si è trattato principalmente opere di compartimentazione, adeguamento di uscite di sicurezza e sostituzione di infissi, impianti di rilevazione incendi e allarme, adozione di materiali rispondenti ai più recenti requisiti di legge, implementazione della rete idrica antincendio, adeguamento degli impianti di illuminazione di emergenza, e in tutti i plessi interventi di adeguamento e miglioramento degli impianti elettrici.

 

Nel 2016 sono stati rifatti i coperti delle scuole primarie Franchini di Sabbiuno (dove c’è stato anche un intervento di consolidamento alle strutture e di isolamento oltre che di risistemazione della scalinata di accesso) e della scuola media Donini Pelagalli, oltre a daltri interventi neimplessi scolastici.

 

Quest’estate è stato rifatta la pavimentazione della palestra della scuola media.
Da segnalare anche che il Comune è impegnato nella progettazione di un nuovo plesso scolastico: una scuola primaria (20 classi) con palestra, una scuola dell'infanzia (6 sezioni): per tale opera, il cui costo viene stimato in oltre 6,5 milioni di euro, è in corso la redazione del progetto definitivo.
 


Pubblicato il 
Aggiornato il