Open      
motore di ricerca

Tutto il mondo è un teatro

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Tutto il mondo è un teatro

notizia pubblicata in data : martedì 16 agosto 2016

Tutto il mondo è un teatro

Festa con ospiti d’eccezione all’opera di William Shakespeare.
Ideato da Angela Malfitano e Francesca Mazza
con Maurizio Cardillo, Fabrizio Croci, Oscar De Summa, Angela Malfitano, Francesca Mazza, Bruno Stori

Tutto il mondo è un teatro
Una grande festa composta di scene, video e incontri con il pubblico, intorno alle opere di Shakespeare in occasione dei 400 anni dalla sua morte.

Progetto realizzato dall’Associazione Culturale Tra un atto e l’altro nell’ambito di bè bolognaestate 2016, il cartellone di attività promosse e coordinate dal Comune di Bologna con il sostegno dell’Unione dei Comuni Reno Galliera.

Settembre comincia con uno spettacolo itinerante all'interno di Villa Salina a Castel Maggiore: Tutto il mondo è un teatro vuole celebrare il mito intramontabile di Shakespeare a 400 anni dalla sua morte, in un dialogo costante tra le sue opere, il pubblico, gli attori e  gli spazi della villa. Una grande festa composta di scene dalle opere di Shakespeare - Amleto, Enrico VIII, Macbeth, Re Lear, Otello, Sogno di una notte di mezza estate ideata dall’Associazione Tra un atto e l’altro andrà in scena ogni sera da giovedì 1 a domenica 4 settembre a Villa Salina.

Maurizio Cardillo, Fabrizio Croci, Oscar De Summa, Angela Malfitano, Francesca Mazza, Bruno Stori e Marco Manchisi sono gli attori coinvolti: ognuno di loro ha scelto un frammento dell’opera di  Shakespeare e ogni sera lo metterà in scena negli spazi di Villa Salina andando a comporre un mosaico di brevi opere autonome. Una felice opportunità per vedere tanti attori impegnati in scena dove ognuno di loro si misura con il proprio pensiero e la propria autorialità, in un panorama che sempre più di frequente riduce il numero degli interpreti.

Questo progetto ha anche lo scopo di creare ponti: fra la tradizione e la contemporaneità, tra le comunità del territorio e quelle della città, tra le generazioni e i generi. Impresa felice perché ri-avvicinarsi a Shakespeare, per gli attori, è sempre un ritorno alle origini.  Alle motivazioni stesse della nostra scelta di vita. Rileggere Shakespeare oggi. Trasmettere l’emozione delle sue parole, anche ad un pubblico che ha perso - o non ha mai avuto - consuetudine con il rito del teatro. Anche chi non ha mai messo piede a teatro, conosce Amleto o Romeo e Giulietta e qualcosa della loro storia. A 400 anni dalla sua morte, l’Associazione Tra un atto e l’altro vuole riuscire ad essere vicina alla sensibilità del pubblico e nel contempo fedele testimone di un pensiero alto, tramite della complessità dell’arte.

Tra le scene memorabili tratte dalle sue opere apriamo le pagine e le visioni di Enrico VIII, Tempesta, Re Lear, Otello, Amleto, Sogno di una notte di mezza estate. Ogni attore ha scelto un frammento da questi testi e lo mette in scena usando come scenografia gli spazi di Villa Salina andando a comporre un mosaico di brevi opere autonome. In altri degli spazi della Villa saranno inoltre allestite video proiezioni con montaggi di frammenti cinematografici tratte da opere shakespeariane. Il pubblico sarà accolto all’entrata della Villa con un attrice-Prologo, verrà poi portato attraverso gli spazi da guide-figuranti. Il progetto è stato realizzato in prima tappa, nell’ottobre 2015, con molto successo a Villa Beatrice di Argelato, dimora risalente alla seconda metà del 1500, in occasione dell’apertura delle stagioni teatrali dell’Unione dei Comuni di Reno Galliera.

Tutto il mondo è un teatro è un progetto realizzato da Associazione Culturale Tra un atto e l’altro con il sostegno dell’Unione dei Comuni Reno Galliera nell’ambito di  bè bolognaestate 2016 il cartellone di attività promosse e coordinate dal Comune di Bologna.

Con Maurizio Cardillo, Fabrizio Croci, Oscar De Summa, Angela Malfitano, Francesca Mazza, Bruno Stori, Marco Manchisi.
Suono Francesco Brini
Video Roberto Passuti
Luci Paolo Falasca
Cura Claudia Manfredi

  • 1 – 4 settembre 2016: ore 20.30 e ore 22.00
    Villa Salina via Galliera 2 - Castel Maggiore (BO)
    Ingresso:
    Intero Euro 10,00
    Ridotto dai 14 ai 26 anni e per over 65 Euro 8,00
    Ingresso gratuito per persone con disabilità
    Sconto gruppo 5 persone (4 pagano il quinto è gratuito).

Tra un atto e l’altro Associazione culturale - traunattoelaltro.wordpress.com

ultima modifica:  08/05/2017
Risultato
  • 3
(989 valutazioni)