Open      
motore di ricerca

Piano Strategico Metropolitano

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Piano Strategico Metropolitano

notizia pubblicata in data : venerdì 08 gennaio 2016

La voce delle Unioni. Sei incontri per raccogliere idee, progetti e proposte per il Piano Strategico Metropolitano di Bologna

  • Il 28 gennaio è la volta dell'Unione Reno Galliera e dell'Unione Terre di Pianura: la parola alle eccellenze dei nostri territori. PROGRAMMA E ISCRIZIONI!

Sei incontri per raccogliere idee, progetti e proposte per il Piano strategico metropolitano di Bologna. Cos’è la Città metropolitana? Quale sarà il suo sviluppo? Cosa vuol dire essere cittadini metropolitani?
Sei incontri per aggiornare i cittadini sui cambiamenti istituzionali e per delineare gli obiettivi di sviluppo dell’area metropolitana di Bologna nel medio e lungo periodo.
Ciascun incontro propone una lettura del territorio bolognese facendo dialogare insieme il sistema produttivo, il mondo del lavoro, il sistema educativo e quelli del welfare e della cultura.
Il confronto con gli attori locali sulle eccellenze e sulle peculiarità delle Unioni dei comuni presenti nel territorio metropolitano contribuirà ad accrescere la consapevolezza sulle linee di forza e debolezza, al fine di costruire insieme il “Documento di indirizzi” del nuovo Piano strategico metropolitano che “costituisce l’atto di indirizzo per l’esercizio delle funzioni dei comuni e delle Unioni dei comuni” che la Città metropolitana dovrà obbligatoriamente far proprio per assicurare “la cura dello sviluppo strategico del territorio metropolitano”.
Una visione unitaria e condivisa delle linee di sviluppo potrà assicurare un utilizzo mirato dei fondi europei e nazionali, concordando e integrando le priorità metropolitane e regionali. Le imprese, le associazioni, le forze sociali, le pubbliche amministrazioni che rappresentano il fattore distintivo del nostro territorio sono invitate a partecipare e a collaborare a questa costruzione.
In una Città metropolitana concepita come federazione di comuni, l’interesse metropolitano deve essere l’interesse di tutti. Ma non si può dimenticare di valorizzare le vocazioni specifiche delle singole realtà, in modo che ogni territorio sia, per ciò che rappresenta, allo stesso tempo protagonista e attivatore del processo federativo.
Collaborazione civica e identità metropolitana sono le parole chiave di questo percorso che sarà portato a sintesi con un evento conclusivo, previsto per marzo 2016 a Bologna: alla luce delle visioni emerse durante i sei incontri, si discuterà degli indirizzi futuri per Bologna Città metropolitana, segnando l’avvio di una nuova stagione di pianificazione e progettazione strategica.

ultima modifica:  08/01/2016
Risultato
  • 3
(230 valutazioni)