Open      
motore di ricerca

Limitazioni all'uso delle "slot machine"

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Limitazioni all'uso delle "slot machine"

notizia pubblicata in data : mercoledì 25 novembre 2015

Limitazioni all'uso delle 'slot machine'

Il Sindaco di Castel Maggiore ha firmato l'ordinanza che limita il funzionamento degli apparecchi alle fasce orarie dalle 10.00 alle ore 13.00 e dalle 17.00 alle 22.00.

Il provvedimento è stato assunto, insieme ad altri Comuni dell’Unione Reno Galliera e del Distretto Socio Sanitario della Pianura Est, per contrastare il fenomeno, in fortissima crescita, delle patologie legate al gioco d’azzardo, ampiamente documentate dai dati del SERT,  contro il miraggio di una ricchezza facile ed immediata che può mandare in rovina le persone e le loro famiglie.

L'ordinanza dispone quindi che gli orari massimi di funzionamento  sono fissati su tutto il territorio comunale:
dalle ore 10,00 alle ore 13,00 
dalle ore 17,00 alle ore 22,00
di tutti i giorni, compresi i festivi.
Il provvedimento si riferisce agli degli apparecchi e congegni automatici con vincita in denaro di cui all’art. 110 c. 6 del TULPS collocati all’interno di esercizi autorizzati ex art. 86 (bar, ristoranti, alberghi, tabaccai, ricevitorie lotto, sale giochi, …) o ex art. 88 (agenzie di scommesse, negozi di gioco, sale bingo,…) del TULPS (R.D. 773/1931). Negli orari di non funzionamento gli apparecchi dovranno essere spenti singolarmente tramite l’interruttore elettrico.

Sarà fatto obbligo al titolare dell’autorizzazione di esercizio di esporre in un punto ben visibile al pubblico un cartello con indicazione degli orari di funzionamento degli apparecchi di cui al punto precedente, contenente anche formule di avvertimento sui rischi connessi alla pratica dei giochi con vincita in denaro.

La violazione delle disposizioni comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di euro 25,00 fino ad un massimo di euro 500,00, ai sensi dell’art. 7 bis del D.Lgs. 267/2000, nei modi e nelle forme di cui alla L. 689/1981.

Per coloro che invece intendessero togliere gli apparecchi dai propri esercizi, il  Regolamento Comunale di applicazione della TARI, al comma 3 dell’ Art. 16 (RIDUZIONI TARIFFARIE) prevede la riduzione del 30% del tributo (sia della quota fissa che della quota variabile), a favore degli occupanti, detentori, possessori di locali, che dichiarino di aver disinstallato integralmente apparecchi di video poker, slot machine, videolottery o altri apparecchi con vincita in denaro. Per ogni informazione è possibile rivolgersi allo sportello Geovest di Castel Maggiore 051 6386799.

Per chi farà questa scelta o per chi decide di non installare gli apparecchi, la Regione Emilia Romagna ha previsto l'istituzione del marchio regionale Slot freE-R, da esporre negli esercizi commerciali, circoli privati e altri luoghi di intrattenimento: il rilascio del marchio avviene a seguito di una dichiarazione di adesione sottoscritta dall'esercente nella quale si dichiara la volontà a non installare SLOT MACHINE e/o VLT (Video Lottery Terminal) o altre apparecchiature simili oppure di dismettere quelle installate.
Il marchio ha una valenza etica che testimonia l'adesione alla campagna di sensibilizzazione contro la diffusione del gioco con vincite in denaro.

ultima modifica:  24/11/2015
Risultato
  • 3
(189 valutazioni)