Open      
motore di ricerca

Allergie e zanzare

Allergie

Il bollettino dei pollini allergenici rilevati dall'ARPA Emilia Romagna - leggi

 

Zanzare e animali molesti

E' attivo da anni un programma di lotta alle zanzare su tutti i comuni della pianura bolognese con distribuzione gratuita ai cittadini del prodotto per il trattamento.
La Zanzara Tigre ha fatto la sua prima comparsa in Italia nel 1990, a Genova, probabilmente importata dagli Stati Uniti attraverso il commercio dei copertoni usati. Grazie alla sua adattabilità è riuscita nell’arco di pochi anni a colonizzare quasi tutta l’Italia.
La Zanzara Tigre si caratterizza per essere molto aggressiva e per l’abitudine di pungere durante le ore diurne, all’aperto e solitamente in ambienti ombreggiati. Inoltre, ha la capacità di trasmettere agenti patogeni responsabili di malattie, come la Chikungunya nel 2007 in Romagna.

La lotta sul territorio e il ruolo dei cittadini nella lotta al vettore
La lotta viene condotta su tutti i focolai larvali pubblici tramite una ditta specializzata incaricata dal Comune che periodicamente provvede al trattamento delle caditoie stradali, che rappresentano la quasi totalità dei focolai presenti in ambito pubblico.
L’URP fornisce gratuitamente ai cittadini il prodotto necessario al trattamento dei focolai larvali presenti in ambito privato e la consulenza, sempre gratuita, di tecnici specializzati.
La Zanzara Tigre depone le uova in piccole raccolte d’acqua delle aree urbane: va da sé che il maggior numero di queste si trova in ambito privato, quindi la collaborazione dei cittadini è fondamentale per la buona riuscita della lotta.
Occorre attenersi scrupolosamente ai seguenti accorgimenti:
1) evitare l’abbandono e lo stoccaggio all’aperto di contenitori ove possa raccogliersi l’acqua;
2) eliminare ogni possibile raccolta d’acqua nel proprio giardino: sottovasi, annaffiatoi, secchi, ecc.;
3) svuotare completamente, almeno una volta alla settimana, i bidoni e le cisterne utilizzate per stoccare l’acqua da destinare all’irrigazione degli orti, e mantenerli chiusi ermeticamente;
4) trattare ogni 30 giorni i tombini con il  larvicida specifico che viene distribuito gratuitamente presso l’URP;
5) nei cimiteri si consiglia di riempire i vasi portafiori esterni con sabbia e di utilizzare fiori finti. In alternativa, l’acqua del vaso deve essere trattata con larvicida specifico ad ogni ricambio.
Per informazioni e richieste di sopralluoghi gratuiti ci si può rivolgere all’URP, all’ufficio tecnico o direttamente ai Tecnici CAA chiamando il numero della Sede Operativa di Castel Maggiore (051.87.34.36).

Non sparate sul chironomide!
In questi ultimi anni sono pervenute all’URP numerose segnalazioni, soprattutto dalle zone limitrofe al canale Navile, di un fenomeno che si presenta a cicli ricorrenti: la massiccia infestazione di chironomidi, piccoli insetti volanti simili a zanzare, ma innocui in quanto del tutto privi di apparato boccale pungente, che si muovono in sciami. La vita dei chironomidi si conclude in pochi giorni rendendo inutile un eventuale trattamento chimico per la loro eliminazione e per quanto riguarda i trattamenti biologici, mentre le zanzare prolificano in ambiente urbano, questi insetti hanno il loro habitat nei corsi d’acqua da cui si espandono nel territorio: il trattamento sulle larve dovrebbe essere effettuato direttamente nelle acque del Reno o del Navile in cui questi insetti si riproducono. Questi innocui insetti assomigliano molto alle zanzare, in quanto appartenenti alla stessa famiglia, quella dei ditteri, traendo spesso in inganno la popolazione che pensa di essere in presenza di milioni di zanzare e quindi a notevole rischio di punture. Il fenomeno si manifesta ai primi tepori del tardo inverno sino a scomparire quasi del tutto nel mese di maggio per poi eventualmente riproporsi in misura più attenuata, a fine estate.
Due sono gli elementi da tenere in considerazione per non confondere tali insetti con le zanzare:
- le zanzare non formano sciami, i chironomidi sì
- il fenomeno si manifesta prima del periodo (maggio) in cui normalmente le zanzare iniziano a fare la loro comparsa.

Tutto sulla zanzara tigre



 

 

 

ultima modifica:  07/03/2016
Risultato
  • 4
(4 valutazioni)